TRUCCHI DI VIAGGIO

I trucchi di viaggio sono accorgimenti, piccoli o grandi, che ci aiutano a sfruttare al meglio ogni opzione. Spesso significa più opportunità di risparmio e, quindi, anche una qualità del viaggio migliore.

SITI DI CASHBACK

Prima di passare all’azione, consiglio di registrarsi ad un sito di cashback. A quel punto qualsiasi prenotazione o spesa fatta su un sito partner vi farà oggetto di un vero e proprio rimborso di una percentuale, seppur non enorme. Ad esempio fare una prenotazione su Booking.com ed essere rimborsati del 4%, chi non lo vorrebbe?

Come procedere:

  1. Registrati su un sito di cashback, io consiglio sempre MegaBonus a chi me lo chiede. Puoi leggere la mia recensione in proposito cliccando qui.
  2. Cerca un partner sul sito del cashback, ad esempio appunto, Booking.com e cliccaci.
  3. Sarai reindirizzato sul sito in questione dove potrai effettuare la prenotazione o l’acquisto come faresti d’abitudine.
  4. Dopo qualche settimana dall’acquisto, vedrai il saldo del tuo account aumentato grazie al cashback.

L’ALBERGO

Chi non vorrebbe soggiornare in begli alberghi? Purtroppo è molto costoso, visto che la maggior parte delle catene alberghiere ha prezzi oltre i 100€/notte. Anche trovandoli a meno, si rischia, quando si viaggia parecchio, di arrivare a spendere facilmente 10/20/30 mila euro all’anno!!! Ovviamente non è possibile arrivare a non spendere nulla, ma ci sono degli accorgimenti che potranno aiutarci sicuramente a ridurre significativamente questa cifra.

Innanzitutto sarebbe bene entrare a far parte dei vari programmi fedeltà a punti che offrono, sia le grandi catene (come ad esempio Hilton Honors) che i partner, come Hotels.com, che gestiscono il loro programma a sé stante.

I programmi delle grandi catene spesso offrono tariffe preferenziali, omaggi o servizio clienti dedicato e prioritario. Mentre i programmi dei partner offrono quasi esclusivamente il servizio clienti migliorato e qualche volta cashback, senza dimenticare però che possono valere anche per alberghi, ostelli e B&B indipendenti.

La cosa migliore è registrarsi a tutti, in questo modo non ci limitiamo nessuna opzione, e impareremo a sapere quale programma usare per ogni singola prenotazione. Vediamo quali sono i fattori cui tener conto:

  1. PREZZI:
    Controlla i prezzi su Hotels.com, Booking.com ed un altro a tua scelta. dei primi alberghi che vengono fuori con un filtro che includa 3/4/5 stelle, con una classificazione di maggioranza di 4+ punti, ed ordinando i risultati dal prezzo più basso al più alto.
  2. PROMOZIONI:
    Ce ne sono in continuazione, magari non sempre valgono la pena, ma ce ne sarà sicuramente una che ti interessa più delle altre. Come ad esempio 1 notte gratis, colazione inclusa, punti extra. Quest’ultima è particolarmente buona in quanto alzerà di parecchio i punti che state accumulando nel vostro programma fedeltà. Alcuni alberghi addirittura hanno programmi che promuovono le scelte ecologiche.
  3. DURATA:
    La durata di un soggiorno influenzerà maggiormente il programma di fedeltà che sceglierete. Molte catene alberghiere offrono un bonus di punti alla fine di un soggiorno, questo può risultare un massimizzare questo beneficio spezzando un lungo soggiorno in, ad esempio, due brevi soggiorni. Ma questo non significa prenotare singolarmente la prima e la seconda notte consecutive, gli alberghi non ci cascheranno. Sarà quindi necessario saltare da un albergo all’altro, ad esempio la prima notte in Hotel A, la seconda notte in Hotel B, la terza notte nuovamente in Hotel A. In questo modo potresti arrivare ad accumulare molti più punti bonus rispetto ad un solo soggiorno di 3 notti (anzi, direi triplicare!). Alla fine, se programmato bene, riusciresti a guadagnare, con i punti fedeltà, 20 notti gratis su 30 pagate.
  4. VIP:
    Se sei considerato un VIP del programma fedeltà, dovresti cercare di usare il più possibile quella catena alberghiera, sempre che abbia prezzi competitivi. Potrebbe risultare davvero piacevole e conveniente, come avere dei bonus (colazione gratuita, stanza superiore o anche solo il checkout tardivo).

Dopo aver considerato attentamente questi aspetti, dovresti essere in grado di trovare l’offerta giusta per te, ma prima di prenotare assicurati che il prezzo trovato sia effettivamente il più basso su internet per quell’albergo, altrimenti puoi semplicemente chiamare e chiedere il prezzo più basso garantito specificando che stai prenotando tramite una piattaforma online: spesso gli alberghi, per evitare di pagare commissioni alle piattaforme, preferiscono assegnare un bonus od uno sconto al cliente che prenota per telefono o tramite il loro sito/app.

Se non hai trovato nessuna offerta soddisfacente, allora dovresti pensare di prenotare un hotel indipendente o un B&B tramite Booking.com o Hotels.com. Assicurati di far parte del loro programma fedeltà prima di prenotare.

L’IMPORTANZA DI SCEGLIERE IL TEMPO GIUSTO

La scelta della destinazione, ovviamente, influisce sul prezzo del soggiorno. Così come anche il periodo dell’anno. Gli alberghi tendono ad aumentare i prezzi durante l’alta stagione o le festività. Assicurati di googlare la tua destinazione prima di prenotare, ad esempio:

Controlla anche il tempo atmosferico, a volte nei paesi tropicali, la stagione dei monsoni o uragani è molto conveniente pur rimanendo comunque sicuro da visitare.

I VOLI

Le spese di biglietti aerei sono un altro punto dolente, specialmente se si vuole viaggiare in business o prima, durante i voli lunghi (per voli lunghi intendo > 5h). Anche qui, come per gli alberghi, entrare nei vai programmi fedeltà e partecipare alle promozioni può risultare in una buona convenienza. Ma anche facendo attenzione alle tratte più economiche, punti della vostra carta di credito, biglietti “hidden city”, comparatori e – talvolta – voli privati.

LE TRATTE ECONOMICHE

Probabilmente, quando prenoti un volo, lo prenoti con partenza dalla tua città (o quella più vicina), scegliendo poi quello più economico ed eliminando totalmente una qualsiasi altra opzione. Sbagliato. O meglio, non è sbagliato, ma non è il modo migliore di scegliere un volo per risparmiare soldi. Forse credete che i prezzi dei biglietti aerei siano calcolati in base alle distanze, ma non è così. Non solo! Sono calcolati sopratutto in base al rapporto domanda/offerta, e di conseguenza i costi possono variare enormemente anche se la distanza è più o meno uguale. Questo può essere sfruttato a tuo vantaggio, ad esempio un volo per NYC da Roma che costa 1.200€ potrebbe costarne 800 da Milano, mettici su 60/90€ di treno ed hai risparmiato ben 300€!!!

Puoi usare questa tecnica con qualsiasi volo/tratta ed il risparmio può essere significativo. L’algoritmo di Google è un vero amico quando si tratta di paragonare i prezzi delle varie tratte.

BIGLIETTI “HIDDEN CITY”

E’ una tecnica controversa, che le compagnie aeree odiano e che se sfruttata troppo frequentemente potrebbe costarvi l’annullamento del biglietto. Ma se ben usata, può risparmiarvi tantissimi soldi. Come funziona?

Diciamo che dovete andare a Barcellona da Roma, e l’unico prezzo che trovate è di circa 350€ – mi rifiuterei categoricamente di spendere una tale somma per questa tratta. Quello che faccio, dunque, è cercare voli che hanno come scalo Barcellona e che costino di meno. Ne trovo uno Roma-Barcellona-Madrid a 200€, così lo prenoto con l’intenzione di scendere nello scalo di Barcellona e saltare il collegamento verso Madrid. È perfettamente legale, ma va contro le condizioni di utilizzo di tutte le compagnie aeree. Questo vuol dire che pur essendo una pratica che la legge ammette, se la compagnia aerea scopre le vostre intenzioni ha tutto il diritto di cancellare il vostro biglietto. Tuttavia non è un rischio così grosso perché a meno che non lo facciate di continuo sarà impossibile beccarvi.

Attenzione però: mai prenotare un biglietto di andata e ritorno se avete intenzione di usare questa tecnica, perché la compagnia annullerà sicuramente il biglietto di ritorno quando scoprirà che avete saltato una tratta del vostro viaggio. Inoltre, e questo è più che ovvio, non dovete imbarcare bagagli visto che negli scali che durano meno di 4 ore, non avrete la possibilità di recuperarlo. Ed infine, per evitare ogni rischio, prenotate il biglietto di ritorno con un’altra compagnia.

Per una ricerca più semplice di biglietti “hidden city” vi rimando a questo sito specializzato nella loro ricerca.

BONUS D’ISCRIZIONE

In tantissimi paesi è possibile guadagnare molti punti (o miglia) quando si diventa clienti di una nuova carta di credito, una banca o quando si richiede un nuovo prestito. Anche se magari non userete quella carta, varrebbe forse la pena di utilizzare quelle miglia. È una tecnica alla quale non tutti pensano, ma non c’è molto da spiegare.

COMPAGNIE LOW-COST

Non volevo includere questo paragrafo perché conosciamo tutti le compagnie low-cost, e sicuramente sono sempre le prime che andiamo a guardare prima di prenotare un biglietto. Quindi vi lascio solamente una lista dettagliata delle compagnie suddivisa per più ordinamenti. Personalmente mi trovo bene con Vueling, in quanto è l’unica che mi permette di viaggiare con il mio gatto in cabina con me.

IL JET PRIVATO

Si, avete letto bene. Volare privatamente non solo è diventato di recente più economico, ma in alcuni casi può addirittura arrivare a costare meno delle grandi linee. Il funzionamento è molto semplice, basta scaricare una delle tante app disponibili per i voli “empty leg” – che indica semplicemente il posto vuoto in un aereo che fa il viaggio di ritorno o che deve tornare alla base. È una pratica piuttosto diffusa negli States, qui in Europa ancora è abbastanza rara, ma qualcosa si trova. La chiave di tutto sta nella vostra flessibilità perché non puoi sapere in anticipo se e quale destinazione sarà disponibile né in quanto tempo.

SPAZI “CONDIVISI”

Con la nascita di servizi come Uber ed AirBNB, il nostro modo di viaggiare sta cambiando radicalmente.

AIRBNB

È sicuramente il più gettonato, ha una lista infinita di appartamenti praticamente in tutto il globo e permette anche a voi di affittare la vostra casa. Il concetto è semplice e geniale, purtroppo il customer service lascia a desiderare ed il costo parte viaggiatore è davvero elevato. Inoltre per registrarsi bisogna collegare la propria email, il proprio profilo facebook, numero di telefono, passaporto, ecc…

HOMEAWAY

Cresce piuttosto veloce, il concorrente diretto di AirBNB, e non ha tutti quegli ostacoli (vedi sopra) da superare per la registrazione. Anche qui, volendo, potete mettere in affitto il vostro spazio.

ONEFINESTAY

Potremmo definirlo l’AirBNB di lusso, in quanto qui trovate solo ed esclusivamente proprietà di alto rango. Stanno sviluppandosi molto velocemente e consiglierei di tenere sott’occhio le nuove destinazioni ed i prezzi.

UBER

Non è sempre più economico di un taxi normale, ma almeno non è l’autista a decidere al momento quali sono le tariffe. Un tassametro remoto che vi dice in anticipo quanto costerà la corsa mi da personalmente più fiducia che fermare un taxi per strada e non sapere a cosa vado incontro. In più, grazie alla legge europea sulle tariffe fisse nelle tratte città-aeroporto, anche Uber ha adottato le stesse tariffe quindi andiamo davvero sul sicuro. Inoltre, se ti registri con il mio codice di affiliato, la tua prima corsa è scontata di 10€!

ALLOGGIO GRATIS

Non ci credete? Eppure è anche possibile soggiornare gratis in quasi tutti i posti del mondo. Ecco come.

HOUSESITTING

Non è altro che fare il/la badante alla casa e animali di qualcuno che è in viaggio o che passa la maggior parte del suo tempo in un altro paese. In pratica alloggiate gratuitamente a casa di qualcuno e in cambio la trattate come fosse vostra (pulizie, da mangiare agli animali, ecc…) – NON si è remunerati per questo e non aspettatevi mance o roba simile. È un DO UT DES molto basilare, un baratto, che potete volgere a vostro favore se viaggiate con un budget limitato, sopratutto se la destinazione è molto costosa. Se tutto va bene, alla fine del soggiorno riceverete un bel feedback positivo, che vi aiuterà nella ricerca di un prossimo housesitting. Per iniziare non dovete far altro che registrarvi su questi tre siti: MindMyHouse, HouseSitter e TrustedHouseSitters.

VITTO E ALLOGGIO IN CAMBIO DI VOLONTARIATO

In pratica è la stessa cosa dell’housesitting, solo che a destinazione dovrete rimboccarvi le maniche ed aiutare o lavorare per la o le persone che vi ospitano. È un’esperienza anche questa, e ci sono i lavori più disparati, dalla raccolta del caffè in Colombia al gestire la clientela di un B&B in qualche isola caraibica e così via. Si comincia da qui, registrandosi e cercando luogo o lavoro che ci interessa.

COUCHSURFING

Se invece siete da “zaino in spalla” e vita alla giornata, forse potrebbe interessarvi la pratica del couchsurfing. Ottima non solo per trovare un letto, ma anche per fare innumerevoli conoscenze con gente di tutti i paesi.

CONSIGLI BONUS

Prima di prenotare un ristorante o un’attrazione, date sempre un’occhiata su siti locali come Groupon, magari trovate esattamente ciò che cercate ad un prezzo più ridotto.

Inoltre, il contante in valuta estera è sempre meglio ritirarlo da un bancomat locale, perché acquistarlo da uffici di cambio o banche risulterà in commissioni molto, ma molto elevate, mentre il bancomat avrà sempre e comunque le tariffe più basse. Se poi avete una carta di debito/credito decente, le commissioni non ci saranno nemmeno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...